Arricciacapelli

Questo sito nasce in risposta a tutte quelle persone che hanno bisogno di informazioni sugli arricciacapelli; per poterne acquistare uno con serenità, scegliendo quello più adatto alle proprie esigenze. In questa pagina troverete tutte le recensioni di tutti i modelli presenti sul mercato! ;)

1. Arricciacapelli: quale scegliere?

Chi ama sbizzarrirsi nello styling e vuole sempre creare nuove acconciature non può esimersi dall’acquistare un arricciacapelli. Ma come possiamo arricciare i nostri capelli? Ci sono molte soluzioni a vostra disposizione vediamone alcune:

  • i bigodini classici;
  • i bigodini termici;
  • le piastre professionali o simil professionali;
  • le spazzole modellanti;
  • Il ferro arricciacapelli comunemente chiamato “arricciacapelli”.

Per quanto riguarda l’arricciacapelli possiamo dire che il mercato offre tanti modelli, dal più economico al più costoso, e le caratteristiche di cui bisogna tenere conto prima di procedere all’acquisto sono sicuramente il comfort nell’impugnare il prodotto, la possibilità di regolare la temperatura, il diametro del ferro (alcuni hanno anche parti accessori multipli con diametri differenti) e la qualità dei materiali. Queste ultime due sono fondamentali per mantenere in salute i vostri capelli (per i dettagli consultate la guida all’acquisto). Abbiamo quindi detto che i materiali sono importanti e gli arricciacapelli si possono dividere in quattro categorie:

  1. ceramica
  2. acciaio
  3. titanio
  4. teflon

Quest’ultimo materiale è abbastanza controverso, contiene sostanze dannose per l’ambiente e la salute dell’uomo e negli stati uniti è prevista la loro eliminazione entro il 2015. Qui sotto, in tabella, ne riportiamo i vantaggi e gli svantaggi.

Materiale usatoVantaggiSvantaggi
CeramicaSi scaldano uniformemente, più delicate sui capelliPiù fragili rispetto ad altri materiali
AcciaioMolto resistenti, scalda con troppa intensitˆàBrucia i capelli
TitanioIl più resistente, scalda omogeneamenteMeno sensibile sui capelli rispetto alla ceramica
TeflonI capelli scivolano con facilitˆà, resiste alte temperatureInquinante, alcuni studi sostengono che superati i 200°C possa emettere gas pericolosi

2. Arricciacapelli: quale diametro

Ovviamente ogni arricciacapelli è adatto a un tipo di riccio differente, un po’ come i bigodini della nonna che sono di varie dimensioni. La differenza oltre che nelle funzioni aggiuntive, come la regolazione della temperatura, sta essenzialmente nella forma e nel diametro dell’arricciacapelli. La forma di un arricciacapelli può essere suddivisa in due grandi categorie:

  • Cilindrica:  gli arricciacapelli cilindrici solitamente hanno una pinza per bloccare i capelli o guanti termoresistenti per avvolgere i capelli
  • Conica: gli arricciacapelli a cono hanno un diametro variabile dalla base alla punta.

Ci sono poi gli arricciacapelli che con forme più particolari a spirale, con bocche dentate, a palline…tutti per permettere di avvolgere con più facilità i capelli per ottenere l’acconciatura desiderata. Il diametro è altresì importate poiché a seconda di questo possiamo ottenere effetti diversi quindi capelli ondulati che cadono più morbidi o ricci più fitti. Abbiamo cercato il diametro più grande fino a 40mm ma il diametro massimo finora trovato raggiunge i 38mm. Qui sotto potete leggere una tabella indicativa.

Diametro arricciacapelliRisultato
9 - 13mmRicci molto fitti
13 - 16mmRicci
16 - 20mmBoccoli più stretti
25 - 33mmBoccoli più larghi
38mmOnde larghe e morbide

3. Arricciacapelli o bigodini?

Abbiamo precedentemente detto che, in alternativa al ferro arricciacapelli, si possono utilizzare i bigodini e questi hanno diverse dimensioni. I bigodini classici, anche se ne corso degli anni sono cambiati i materiali di produzione, sono bigodini stile della nonna da utilizzare anche con i capelli bagnati per poi asciugare i capelli con un semplice phon o sotto un casco. Ci sono poi i bigodini termici: i primi inventati venivano bolliti (Folletti Rossi e Spirilli); con il progresso si trovano in commercio bigodini in ceramica o in teflon che vengono riscaldati in un apposito astuccio attaccato alla corrente elettrica per poi essere applicati sui capelli e mantenuti in posa dai 15 ai 60 minuti. Ovviamente questi ultimi rispetto ad un arricciacapelli tendono a disperdere un minimo il calore ed hanno temperature molto più basse, buoni per la salute dei capelli, ma rendono la fase di styling più lunga e difficile.

4. Differenza tra arricciacapelli e spazzola rotante

Ultimamente sul mercato troviamo anche le spazzole modellanti (o spazzole rotanti), queste sono nate con l’idea di poter asciugare i capelli e fare una messa in piega unendo la spazzola all’effetto del phon. Quindi come funziona una spazzola rotante? Solitamente le più innovative soffiano aria calda (o tiepida), si riscaldano, hanno materiali di produzione a base di ceramica e alcune girano automaticamente. Se ne trovano di varie dimensioni e possono essere utilizzate anche per creare l’effetto mosso o boccoli se si acquista una certa manualità, rimane il fatto che se volete ricci ben definiti avrete sicuramente più difficoltà rispetto ad un arricciacapelli.

5. Arricciacapelli o piastra?

Questa è proprio una bella domanda. Cosa scegliere fra i due prodotti? E’ vero che nel corso degli anni molte piastre per capelli sono state studiate per avere sia la funzione lisciante che quella per creare uno styling mosso o riccio. Solitamente queste hanno piastre più strette per arrotolare le ciocche dei capelli o scocche esterne riscaldabili o con il così detto colpo di freddo per fissare l’acconciatura mentre i capelli scorrono attorcigliati intorno alle piastre. Come gli arricciacapelli richiedono una buona manualità e nel caso della piastra anche un buon grado di esperienza; in ogni caso se volete ricci ben definiti e fitti un buon arricciacapelli fa la differenza!

6. La migliore arricciacapelli

Come capire qual è l’arricciacapelli più adatto alle nostre esigenze? E quello migliore sul mercato? Qual è che rovina meno i capelli e che offre più funzionalità? Ci sono vari modelli e di marche differenti e valutarli tutti non è poi così semplice. Per aiutarvi quindi nella scelta abbiamo creato una sezione apposita dove abbiamo raccolto i migliori arricciacapelli che abbiamo recensito! ;)

7. Quanto costa?

Il prezzo di un arricciacapelli varia molto a seconda della qualità dei materiali utilizzati, delle funzioni opzionali di cui può essere dotato e dagli accessori che offrono le varie case produttrici. Solitamente troviamo varie fasce di prezzo che partono dai 10 euro fino al centinaio per gli arricciacapelli più professionali che sono a volte più complicati da utilizzare. Li potete trovare in molti negozi di elettronica, in qualche supermercato, dai parrucchieri e da alcuni rivenditori specializzati.

Per quel che riguarda l’argomento “dove comprare un arricciacapelli”, noi consigliamo sicuramente di dare una occhiata alle offerte online: ovviamente non si potrà toccare con mano il prodotto etc., ma i prezzi sono veramente più bassi rispetto al negozio “classico”, le spese di spedizione per un prodotto come un arricciacapelli sono spesso comprese nel prezzo e, per quel che riguarda la “sicurezza”, ormai ci sono delle realtà online talmente navigate e affidabili che avere problemi con l’ordine è praticamente impossibile!

8. Come si usa l’arricciacapelli

Una volta appurato che l’arricciacapelli è quello più adatto alle vostre esigenze ci sono alcuni consigli che è bene tenere presente. Potete dare uno sguardo alla nostra guida “come si usa l’arricciacapelli”. Qui sotto riportiamo alcune dritte in breve:

  • E’ preferibile avere i capelli puliti, ben asciutti e non utilizzare l’arricciacapelli con i capelli bagnati. E’ consigliato fare l’acconciatura il giorno dopo aver lavato i capelli per ottenere risultati definiti e che durino più a lungo;
  • Per mantenere l’effetto per più giorni utilizzate prodotti fissanti, in commercio trovate mousse, lacche e molti prodotti professionali adatti anche per proteggere i capelli dai danni dovuti alle alte temperature;
  • Distribuite i capelli con cura;
  • Se avete capelli lunghi non arrotolateli su tutta la lunghezza.

Per semplificarvi la vita stiamo pensando ad un video ad hoc in ogni caso, per il momento, chi ha difficoltà, in rete, soprattutto su youtube, può trovare tanti video sull’uso dell’arricciacapelli.

Un video che mostra come utilizzare l’arricciacapelli con una deliziosa acconciatura. ;)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.4/10 (28 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +10 (from 10 votes)
Arricciacapelli, 8.4 out of 10 based on 28 ratings

11 risposte a “Arricciacapelli”

  1. linda scrive:

    ciao mi potresti dare la tua mail che mi serve un consiglio? mi serve la mail perché devo farti vedere la foto dei capelli che voglio ottenere : )

    • Arricciacapelli.it scrive:

      Ciao Linda,

      puoi mandarci un link dove trovi un’acconciatura simile? Sarebbe utile anche per gli altri utenti del sito vederla, magari altre persone hanno bisogno del tuo stesso consiglio! ;)

      Ciao,

      Il Team di Arricciacapelli.it

  2. lisa scrive:

    Ciao! Vorrei sapere se esiste un arricciacapelli che abbia la possibilitá di intercambiare diversi diametri per avere ricci piu o meno grandi.
    Grazie.
    Lisa

    • Arricciacapelli.it scrive:

      Ciao Lisa,

      noi non li abbiamo recensiti ma da una breve ricerca abbiamo trovato questi 2 modelli:

      - Rowenta CF4132 su questo abbiamo trovato buone opinioni, all’estero qualcuno lamenta il fatto che non si possa regolare la temperatura e che ci metta un po’ a scaldarsi ma per il resto gode di ottimi commenti.
      - Imetec Bellissima G9 90 questo modello ha tanti accessori ma non abbiamo trovato commenti recenti sulla sue prestazioni.

      Ciao,

      Il Team di Arricciacapelli.it

  3. Cristina scrive:

    Ciao vorrei comprare un arricciacapelli e mi chiedevo come sono quelli della marca Ga.ma di cui qui non parlate…Da quanto ne sono sono una buona marc e mi chiedevo se vale anche per gli arricciacapelli ed eventualmente quale modello mi consigliereste. Grazie mille.

  4. Lucia Rovatti scrive:

    Buongiorno a tutti voi
    Avrei bisogno di un consiglio ,ho appena acqistato un arriccia capelli della Imetec che si chiama bellissima ed e’ in ceramica . Mi hanno consigliato di partire dalla temperatura piu’ bassa che e’ 150 e sentire man mano con le mani come va , solo che anche a questa temperatura minima mi ustiona le mani e non si puo’ toccare assolutamente ! Mi sapreste dire per favore se e’ normale oppure se puo’ essere difettoso l arricciacapelli ? Grazie mille confido in una risposta a breve perche’ tra una settimana ho il matrimonio del figlio e mi piacerebbe usarlo senza tanta paura !

  5. monica scrive:

    Buon giorno ho capelli medio lunghi con Masada biondo di diverse tonalità e grosso. Vorrei un effetto mosso morbido ma che duri almeno qualche giorno. Quale piastra arriccia capelli e i che marca.mi consigliate.grazie

    • Arricciacapelli.it scrive:

      Ciao Monica,

      premettiamo che dovresti utilizzare magari dei prodotti termoprottettivi e fissanti per mantenere l’effetto il più a lungo possibile, l’arricciacapelli con il calore modifica la struttura della cheratina anche in base alla forma che gli darai, a seconda delle condizioni ambientali e della sua struttura naturale tenderà a tornare al suo stato naturale. Lavora su piccole ciocche e distribuisci i capelli non troppo ammassati. Per creare boccoli morbidi potresti vedere questi due modelli:

      -Remington CI9532
      -Braun EC2 Satin Hair 7 Colour

      Ciao,

      Il Team di Arricciacapelli.it

  6. Eleonora scrive:

    Salve, recentemente dalla mia parrucchiera ho avuto modo di provare l’effetto di un ferro da 38mm della Upgrade, il Titanium Pro Create che mi è piaciuto moltissimo.
    L’ho cercato online e non ha certamente un prezzo invitante, ma ho trovato un sito di attrezzature professionali con delle ottime offerte e sono ormai decisa ad acquistarlo. Il problema è che quel modello è rimasto solo nel 32mm mentre se voglio un 38mm devo scegliere il modello con la pinza (che credo abbia anche la punta scaldante più corta).
    Ho i capelli piuttosto lunghi (oltre metà schiena) e folti; voglio ottenere delle belle onde morbide (per i boccoli ho già un altro apparecchio, il Babyliss Curl Pro): secondo voi mi conviene rinunciare leggermente nel diametro (da 38mm a 32mm) oppure nella lunghezza del ferro? La pinza dà fastidio se non si usa? Insomma… mi aiutereste a scegliere tra il Titanium Pro 38 e il Titanium Create 32? :-) Grazie!
    In ultimo, in base alla vostra esperienza, Upgrade è una buona marca? La differenza di prezzo rispetto ad esempio ad una Remington (mi ero orientata sul modello CI9532) è giustificata?
    Grazie infinite della vostra attenzione!!

    • Arricciacapelli.it scrive:

      Ciao Eleonora,

      dipende che risultato vuoi; il 32 mm ti darà un effetto leggermente diverso rispetto al 38 mm. Per quanto riguarda la Upgrade noi non l’abbiamo recensita, quindi non sappiamo dirti molto. Sappiamo di utenti che mettono i capelli anche sopra la pinza però non sappiamo se nel caso della piastra che vuoi acquistare se la cosa faccia differenza. In ogni caso tenderà a riscaldarsi anche la pinza magari non così velocemente come il ferro stesso. Secondo noi basta vedere qualche tutorial e prenderci un pò la mano se hai abbastanza pazienza. La differenza con la Remington è data anche dalla qualità dei materiali. A quanto leggiamo la Upgrade ha un tubo rivestito in titanio che in ogni caso è fra gli ultimi materiali impiegato per la cura dei capelli poiché oltre a garantire maggiore resistenza si scalda omogeneamente e permette ai capelli di scivolare meglio. Speriamo di esserti stati di aiuto.

      Ciao,

      Il Team di Arricciacapelli.it

Hai bisogno di un consiglio?*
Scrivi qui sotto, risponderemo il prima possibile!

*Il nostro sito offre un servizio informativo sugli acquisti: non risponderemo quindi a domande inerenti a problemi di assistenza tecnica o manutenzione.

Torna all'inizio